I film di Venezia e Locarno a Milano

dal 19 al 27 Settembre sarà possibile vedere una selezione dei film delle due ultime edizioni dei prestigiosi festival internazionali appena conclusi. La rassegna è promossa da AGIS Lombardia e dal Comune di Milano con il supporto del Corriere della Sera, il MIBACT , Regione Lombardia ed il Consolato Generale della Svizzera a Milano ed avrà luogo in 12 sale cittadine che potrete trovare al sito leviedelcinema.lombardiaspettacolo.com .

Un’immagine tratta da “Foxtrot” di Samuel Maoz

I film sono stati scelti tra quelli in concorso  come il Leone d’argento gran premio della giuria  “Foxtrot” di Samuel Maoz ed il Leone d’Argento per la miglior regia e Leone del futuro Venezia Opera Prima “Jusq’a la garde” di Xavier Legrand che si trova catapultato contemporaneamente nell’olimpo degli esordienti e dei registi; ma anche tra i film fuori concorso come “Happy Winter” di Giovanni Totaro e “Il colore nascosto delle cose” di Silvio Soldini, quest’ultimo proposto il p prossimo 26 Settembre al cinema Anteo in un’edizione con un sottotitoli per non udenti per permetterne una fruizione anche ai non udenti e non vedenti. tra quelli tratti dalla sezione Orizzonti è proposto il film vincitore di Susanna NicchiarelliNico,1988” , che sarà proiettato al Colosseo Multisala Martedì 26 Settembre dove sarà possibile incontrare l’autrice, ed il premio per la miglior regia e per la migliore interpretazione maschile “No date no segnature” di Vahid Jalilvand alla sua seconda prova dopo “Un mercoledì di maggio” di due anni fa.

un’immagine dal film “Gli asteroidi”

Dalla 70^ edizione dei pardi di Locarno saranno in agenda  “Did you wonder who fired the gun?” di Travis Wilkerson, l’italiano “Gli Asteroidi” di Germano Maccioni ed il pardo per la miglior interpretazione femminile a Isabelle HuppertMadame Hyde” di Serge Bozon.

Isabelle Huppert in “Madame Hyde”

Per la prima volta sarà proposta anche una. pellicola tratta dalla 53^ Mostra Internazionale del nuovo cinema di Pesaro rappresentato dal vincitore del Premio Lino MIcccicchéThe First Shot” di Yan Chang e Federico Francioni, che incontrerà il pubblico dopo la proiezione che avverrà al cinema Mexico alle ore 21,30 del prossimo venerdì.

un’immagine da “The First Shot”

Insomma un’occasione ghiotta per tutti i cinefili che non hanno potuto frequentare i festival più recenti e che potranno forse quindi raggiungere la metropoli lombarda per soddisfare la propria passione di cinema. Purtroppo molti dei film proposti non hanno trovato una distribuzione italiana e probabilmente non la troveranno mai, per cui la rassegna “Le vie del cinema” è ancor più meritoria poiché consente a dei film di pregio di non scomparire immediatamente dalla sala cinematografica per poi spesso non tornare più neppure sui più piccoli schermi dell’intrattenimento digitale.

 

 

 

 

Kiss Me Deadly 3^ edizione

C’è chi dice che il Molise non esiste o che perlomeno si trova in uno stato quantistico per cui si può dire con certezza che esiste solo se e nel momento in cui lo si osserva. E’ una frequente e logora battuta di chi vorrebbe relegare questa regione in un girone minore rispetto alle più roboanti vicine. E invece è una regione che non solo vanta tradizioni solide ed antichissime, ma anche iniziative di gran rilievo ed affatto attuali come la kermesse multiforme sul noir Kiss Me Deadly, giunta alla sua terza edizione.

KMD image

Dal 21 al 26 agosto 2017 sulla terrazza Ex Gil di Campobasso avrà luogo un percorso multimodale dedicato alle atmosfere noir il cui tema di quest’anno è dedicato alla banalità del delitto. Un paniere estremamente ricco composto da una sezione cinema denominata “Dark Nights” con 8 film, di cui 6 inediti, provenienti da Argentina, Spagna, USA, Francia e Finlandia e la nuova proposta “KissMeDeadly Doc” in cui sarà proiettato il documentario di Kent Jones che ricostruisce la famosa intervista di Francois Truffaut al maestro del brivido, Alfred Hitchcock con materiali inediti e contribuiti di registi come Martin Scorsese, Wes Anderson, David Fincher, Richard Linklater, Paul Schrader;

Kent Jones
Kent Jones

Nella sezione dedicata alla letteratura, intitolata “Tra le pagine scure”, ci saranno ben 4 incontri. Il primo con Giampaolo Simi, Premio “Scerbanenco” 2015, è l’autore del nuovo libro LA RAGAZZA SBAGLIATA, attualmente nella top ten della narrativa italiana: un giallo serrato ambientato in Versilia, scenario perfetto per un crimine che solo apparentemente ha, nella sua crudeltà, dell’ordinario (Sellerio). Simi è stato anche sceneggiatore della fiction RIS e del tv movie LUCE DEL NORD, diretto da Stefano Sollima e ispirato a un suo racconto.

Giampaolo Simi
Giampaolo Simi

Patrizia Morlacchi, che un singolare destino ha strappato alla città natale di Parabiago per trapiantarla a Termoli, autrice del libro HANNO AMMAZZATO IL GUERCIO. Ispirato a un fatto di cronaca, il noir della Morlacchi è ambientato in Molise e ha come protagonista un commissario molisano.

KDM morlacchi

Stefano Brusadelli, l’autore del libro GLI AMICI DEL VENERDI’ ci racconta il suo ultimo romanzo, un noir inconsueto che ha per protagonisti degli anziani alle prese con misteriosi delitti in una Capitale ormai allo sfacelo.

Stefano Brusadelli
Stefano Brusadelli

Massimo Blasi parlerà di QUEL CHE E’ DI CESARE, giallo ambientato nell’Antica Roma, scritto insieme a Laura Zadra (Pesci rossi-goWare). A condurre la conversazione sarà Carlo Modesti Pauer con la partecipazione di Cecilia Ricci, docente di Storia Romana. Incontro realizzato in collaborazione con Suspense – libreria del giallo di Roma.

quad_quel_che_e_di_cesare

Curatore delle sezioni Fumetti/Videogames è Andrea Fornasiero, uno dei massimi esperti italiani di serialità (ancora i fan piangono accorate lacrime per la chiusura del mitico rotocalco Wonderland) , critico di fumetti e cultore di videogames.

Andrea Fornasiero
Andrea Fornasiero

Titolo della sezione NOIR A FUMETTI è “Come illustrare il crime”. Dopo il successo dello scorso anno con l’incontro con Alessandro Bilotta, KMD torna “sul luogo del delitto” organizzando due workshop con Paolo Bacilieri, classe 1965, tra i suoi lavori “The Supermaso Attitude” (1996), “Barokko” (2004), “Zeno Porno” (2005), “Durasagra” (2006), “La magnifica desolazione” (2007) e Lorenzo Palloni, classe 1987, fra i fondatori di MAMMAIUTO, ed autore dei fumetti “Mooned” e “Esatto” e disegnatore di “Un lungo cammino”, entrambi tra i migliori autori e disegnatori della scena italiana del fumetto, che converseranno anche con il pubblico nello spazio serale “Incontri sul il Noir”. Una panoramica su storytelling e tecniche del medium fumetto declinate ad una narrazione di genere, con l’obiettivo di fornire ai partecipanti le conoscenze ed i mezzi necessari per iniziare a raccontare le proprie storie.

Emmanuele Tornusciolo
Emmanuele Tornusciolo

Novità assoluta di questa edizione è lo spazio dedicato ai Videogames, mondo che ha da sempre manifestato una predilezione per il genere crime e che si coniuga perfettamente all’azione più scatenata dei racconti di criminalità di strada. Per scoprire come nasce e come funziona un videogame, KMD propone un workshop e un incontro con Emmanuele Tornusciolo sceneggiatore e, insieme a Gabriele Arnaboldi, ideatore di Milanoir: un videogioco d’azione a tinte pulpnoir, in uscita questo autunno. Ambientato nella nebbiosa Milano degli anni ’70, si ispira ai capolavori italiani del genere come “Milano Calibro 9” e “Milano odia: la polizia non può sparare“. Titolo d’esordio dello studio Italo Games.

Ray Tarantino
Ray Tarantino

Ogni elenco deve porre qualche elemento alla fine, ma in un ordine che non ne segue affatto l’importanza ed è così che segnaliamo anche la sezione ARTI VISIVE| Pittura e Fotografia che ospiterà Sergio Ceccotti: un percorso espositivo dedicato alle atmosfere noir attraverso i quadri del grande maestro definito “artigiano dell’enigma” e “detective della quotidianità”. Conversazione con l’artista nell’ambito degli “Incontri sul noir” e Ray Tarantino: una serie di video-proiezioni con gli scatti che Tarantino ha realizzato ispirandosi alle suggestioni di KMD. Fotografo noto a livello internazionale le cui immagini sono apparse su “The New York Times”, “The Guardian” e “Rolling Stone”.

Davvero tanta roba per una regione della quale alcuni vorrebbero negare l’esistenza. Con uno sforzo che si intuisce titanico l’evento è organizzato è organizzata dal Collettivo dell’Associazione Musicale Thelonious Monk in collaborazione con la Fondazione Molise Cultura, istituzione culturale partecipata dalla Regione Molise, e con il patrocinio di Lucca Comics & Games.